Arrosto di tacchino con pancetta e prugne

on

L’ Arrosto di tacchino con pancetta e prugne è molto semplice da preparare e davvero gustoso. Vi farà fare davvero bella figura con un minimo sforzo!

Ingredienti:

  • 1 pezzo di fesa di tacchino
  • 200 g di pancetta a fette
  • 250 g di prugne secche denocciolate
  • 1 spicchio di aglio
  • 3 bicchieri di vino bianco secco
  • pepe q.b.
  • salvia, rosmarino e aglio tritati q.b.
  • alcuni rametti di timo fresco
  • olio EVO q.b.

Procedura:

Per realizzare il vostro Arrosto di tacchino con pancetta e prugne, iniziate con il talgiare la fesa di tacchino (1) a metà (2).

20200216_125608 (1) 20200216_125714 (2)

Spennellate la superficie della carne con un po’ di olio (3) e poi cospargetela con gli aromi tritati (4).

20200216_125830 (3) 20200216_130026 (4)

Coprite la superficie della carne con le fette di pancetta (7), poi con le prugne tagliate a pezzetti (6) e infine con un altro strato di pancetta a fette (7).

20200216_130326 (5) 20200216_130815 (6) 20200216_131132 (7)

Chiudete l’arrosto e legatelo bene con dello spago da cucina; poi incastrate sotto lo spago dei rametti di timo fresco, precedentemente sciacquati (8).

20200216_132145 (8)

Sbucciate lo spicchio di aglio e privatelo dell’anima, poi fatelo imbiondire sul fuoco con un filo di olio. Eliminate poi lo spicchio di aglio e cuocete la carne a fuoco alto, in modo da sigillarla bene, così l’arrosto non perderà i liquidi e resterà morbido. Giratelo in modo che risulti rosolato da tutti i lati e aggiungete una macinata di pepe (9).

20200216_134057 (9)

Quando la carne risulterà ben rosolata, irroratela con il vino bianco e laciatela cuocere con il coperchio per circa un’ora. Se vi sembrasse troppo asciutta, aggiungete altro vino.

Lasciate raffreddare la carne e poi tagliatela a fette. Servite il vostro Arrosto di tacchino con pancetta e prugne accomagnato dal suo sugo di cottura (10).

20200217_202001 (10)

CONSIGLI DELLA FORCHETTA DI RAME: io non uso il sale per questo arrosto perchè la pancetta è già salata, si rischierebbe di esagerare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.