Quaglie al tegame con speck e salvia

Le quaglie mi ricordano l’infanzia: le mangiavo dalla nonna e ne ero ghiotta. Certo quelle della nonna restano insuperabili ma provate queste…

Ingredienti:

  • 4 quaglie
  • 4 fette di speck
  • 8-10 foglie di salvia
  • 1 spicchio di aglio
  • olio extravergine di oliva (circa 5 cucchiai)
  • 2-3 dita di brandy (per sfumare le quaglie)
  • sale e pepe q.b.

Procedura:

Preparate le quaglie: anche se sono già pulite dal macellaio è bene togliere il cuore (a meno che vi piaccia) e il budello che collega il collo allo stomaco (viene via facilmente, basterà tirare con le dita). Poi sciaquate l’interno di ogni quaglia sotto l’acqua corrente. Gli uccelletti potrebbero aver dei residui di penne, per cui è meglio fiammeggiare le zampette e le ali sul gas per eliminarli.

Arrotolate le fette di speck e inseritene una in ogni quaglia, insieme a 1 o 2 foglie di salvia, precedentemente sciacquate.

Per evitare che le zampette degli uccelletti si aprano in cottura, potete legarle con un pezzetto di spago da cucina prima di cuocerli.

Sbucciate lo spicchio di aglio, privatelo dell’anima e fatelo dorare nell’olio (1); poi se preferite potete eliminarlo. Mettete le quaglie nell’olio, regolate di sale e di pepe, aggiungete le foglie di salvia avanzate e lasciate cuocere per 20 minuti, avendo l’accortezza di girarle almeno un paio di volte (2, 3).

20170306_141624 (1) 20170306_142933 (2)  20170306_145544 (3)

Trascorso il tempo sfumate con il brandy e proseguite la cottura per altri 10 minuti (4).

20170306_150704 (4)

A fine cottura ricordate di rimuovere lo spago, se lo avete usato per legare le zampette.

Le quaglie sono ottime con qualunque contorno ma vi consiglio di servirle adagiate su un letto di polenta (5).

20170307_201303 (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.