“Tiramisù” al pistacchio

Una versione diversa del tradizionale Tiramisù, giocata su un ingrediente unico, il pistacchio. La Forchetta di rame vi propone un dolce al cucchiaio a base di questo fantastico ingrediente, per un trionfo del gusto!

Ingredienti:

  • 2 uova medie
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 250 g di mascarpone
  • 150 g di crema di pistacchi (potrete usarla già pronta o prepararla voi, cliccando per la ricetta)
  • 1 bicchiere di latte di mandorle
  • savoiardi (1 confezione)
  • granella di pistacchi q.b.

Procedura:

Per realizzare il vostro “Tiramisù” al pistacchio, iniziate dalla crema al mascarpone.

Dividete i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi, con delle fruste elettriche a neve fermissima e mettete da parte.

Poi montate i tuorli con lo zucchero e aggiungete poco alla volta il mascarpone.

Unite anche la crema di pistacchi (già pronta o fatta da voi) e mescolate bene, sempre con le fruste elettriche.

Infine, incorporate gli albumi montati a neve, con un cucchiaio con movimenti lenti dal basso verso l’alto per non smontarli.

Procedete assemblando il “Tiramisù” al pistacchio: potrete comporlo in una teglia o pirofila, secondo la modalità tradizionale, oppure tipo una Charlotte.

Se anche voi optate per la versione Charlotte, come vedete in foto, ricordate di non inzuppare i savoiardi che userete sul bordo del dolce. Dovrete inzuppare nel latte di mandorle solo quelli che userete negli strati orizzontali.

Una volta posizionati i savoiardi in verticale lungo la circonferenza, partite con uno strato di biscotti inzuppati posti sul fondo alla base del dolce, poi copritelo con la crema di mascarpone e pistacchi. Fate un altro strato di savoiardi inzuppati nel latte di mandorle e poi di nuovo con la crema e avanti così fino al raggiungimento del limite del dolce.

Coprite lo strato finale di crema con la granella di pistacchi.

Riponete il vostro “Tiramisù” al pistacchio in frigorifero per almeno 3 ore prima di servirlo.

In alternativa, potrete realizzare anche delle monoporzioni di “Tiramisù” al pistacchio, utilizzando delle coppette.

La Forchetta di rame, “Tiramisù” al pistacchio

CONSIGLI DELLA FORCHETTA DI RAME: io suggerisco di usare il latte di mandorle per inzuppare i savoiardi, perché penso si sposi benissimo con i pistacchi, ma se preferite la versione più aderente alla tradizione potete scegliere di ricorrere al consueto caffè, il cui aroma, effettivamente, alleggerisce il gusto dolce della crema ma a mio avviso trasforma il dolce nella versione alternativa del classico Tiramisù. A me piace l’idea di un “nuovo” Tiramisù tutto costruito sul gusto del pistacchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.